ELLENSCENERY



SCENOGRAFIA E ALLESTIMENTI

All'inizio della mia esperienza nel mondo dello spettacolo collaboravo con un laboratorio di ragazzi, una società che poi si è sciolta, per rimanere poi come aiuto di Laura Soprani. Da lei ho imparato moltissimo, lavorando su set, facendo mock-up per pubblicità, allestimenti e così via.
Successivamente all'Antoniano mi occupavo del mantenimento della scenografia dopo averne anche costruito alcune parti. D' estate andavo in riviera ed anche lì decoravo i set, molto meno impegnativi.
Infine, ho avuto occasione nel tempo di ideare qualche scenografia, per cose minime, ma mi sono divertita a vedere le mie idee realizzate, o a realizzare io stessa.


 
NEL LABORATORIO DI LAURA

FONDALE FONDALE 2 PISCINA
Per una pubblicità abbiamo dovuto riprodurre un fondale marino. La base era di vetroresina, ma tutti gli elementi marini erano fatti con materiali diversi, leggeri e che hanno richiesto, per essere sommersi in piscina, molto peso.

piedi   plastilinaradici  

Il calco dei piedi dell'attrice ed il risultato in lattice.

teca dentroteca finita   set

La teca aperta, la teca chiusa, la scena finita

Per un cortometraggio girato nel laboratorio di Laura abbiamo dovuto costruire una teca che trattenesse una persona che si muovesse come una pianta al vento, protesi per farla sembrare un ibrido umano - pianta e un set che sembrasse un laboratorio di sperimentazione.


scoglio inizio
scoglio scolpito
scoglio colorato
scoglio finito

Lo scoglio finito ed integrato sul set
Altri lavori fatti con Laura all'Antoniano, per intergrare la scenografia. Dalla pittura del pavimento a vere e proprie sculture...in polistirolo ovviamente! mare
disegno maschera       scultura maschera   maya finito

Fasi di scultura di un mascherone Maya
buco per gioco   scultura maya   maya finito2

Alcune parti scolpite per integrare i giochi della Banda

maschera donna maschera uomo 1 maschera uomo 2
lattice 1 Con Laura ho fatto molti esperimenti di make up speciale con il lattice, maschere di vario tipo partendo dai calchi facciali. Non sono certo semplici da realizzare, chi si sottopone al calco deve avere una gran pazienza e soprattutto non soffrire di claustrofobia. lattice 2



IL CONTO 44 GATTI

All'Antoniano mi fu chiesto  di ideare una scenografia per uno sponsor , un conto corrente per bambini la cui pubblicità doveva essere inserita all'interno del Programma Terraluna. così ne ho ripreso i colori ed ecco cosa ho inventato.

bozzetto   scena    porta



LA FICTION DELLA BANDA DELLO ZECCHINO

L'ultimo anno di produzione della Banda dello Zecchino gli autori e il Regista pensarono di cambiare format, e quindi di realizzare una mini fiction per bambini che raccontasse semplici episodi della vita di Annalisa Mandolini ed Ettore Bassi, come intermezzo per lanciare i cartoni animati. Gli scenografi hanno progettato un appartamento che abbiamo aiutato ad arredare realizzandone parti decorative.


Ettore's room

La  camera di Ettore: ho realizzato i dipinti sui muri, la deorazione sulla porta e altri oggetti che sono visibili nella camera.
paintings

Il dipinto a cravatte era, su progetto dell'assistente alla scenografia, un divertente riempitivo per la camera di Ettore.
the door
living room

La sala da pranzo era la stanza più grande ed era piena di oggetti.
portraits

I ritratti di ettore ed Annalisa, fatti in stile pop-art, erano decorativi per la sala. Alla fine della produzione li abbiamo regalati agli attori per ricordare loro il periodo passato insieme.
studio



TERRALUNA


All'interno della trasmissione per SAT 2000 erano previsti tanti piccoli set dove non tutto venne realizzato dalla ditta di scenografia. Molto abbiamo dovuto costruirlo noi in laboratorio, ma su disegno degli scenografi.

arca

L'Arca era la zona principale: i marchingegni li abbiamo aggiunti noi
piano


La zona artistica, col pianoforte  finto fatto da noi, dove venivano proposti oggetti di bricolage da eseguire
scienza


La zona scienziati, dove l'arredo minimale non distoglieva l'attenzione dagli esperimenti

Ambientato in un'era futuristica, Terraluna voleva ricalcare una sorta di mondo fantastico dove si alternavano scienziati pazzi che porponevano esperimenti (e  quanto ci siamo divertiti a provarli noi stessi in fase di preparazione), cantastorie che raccontavano favole assurde, e come sempre, le canzoni del piccolo coro dell'Antoniano.
tana

La tana delle storie, dove abbiamo realizzato il mega cuscino, (dipinto e riempito con tanto polistirolo a pallini che ho raccolto per un anno in giro per il set), e la mega poltrona fatta di pacchi di giornali, tutto su disegno degli scenografi.
astronave


L'astronave è stata ricavata da pezzi di recupero di vecchie scenografie assemblate, anche la Terra, che vedete nella Tana, è riutilizzata. Anche quella però l a abbiamo realizzata noi.
 

"QUANTO E' BASSO IL PAVIMENTO"

Avendo budget sempre più limitati, e buone capacità interne, l' Antoniano teneva per noi lavori sempre più difficili: abbiamo realizzato le decorazioni del centro del pavimento (sempre ripreso dalle telecamere) per molte trasmissioni. Metto qui i migliori. Il titolo di questo paragrafo è il lamentio che, dopo un paio di giorni, nasceva tra noi a forza di stare in ginocchio.

fiore natale natale 2


IL CONCERTO DI PRIMAVERA

Nell'unico anno in cui il concerto di primavera non fu prodotto dalla RAI venne dato a me l'incarico di progettarne e realizzarne la scenografia per il piccolo teatro dell'Antoniano. Ecco la mia creazione, che piacque molto ai genitori che non amavano molto le scenografie sterili adottate fino a quel momento.

fiore       fiore e coro
Mi venne l'idea di collocare il Piccolo Coro al centro di una natura gigante, un po' fiabesca. Per non appesantire la scena fu realizzata tutta con stoffa trasparente, ma usando tanti colori. Piccoli particolari con gocce giganti, la farfalla e i fiori con i brillantini illuminavano quello che, per l'Antoniano, è tutt'oggi il fiore all'occhiello: i bambini.



LE RECITE AMATORIALI

A fine anno i genitori del piccolo coro si divertivano a recitare una commedia scritta da un nostro collega, così realizzavamo l'impianto scenico con un budget limitatissimo, ma era un'esperienza divertente e costruttiva.

castello bosco nani
Biancaneve e i sette nani, un evergreen, venne realizzato utilizzando nel centro una piattaforma girevole che ci permetteva il cambio scena dal retro e con elementi mobili che andavano e venivano ad integrarla.

scena scimmie serpente
Tarzan era ambientato del tutto in una jungla, quindi la scenografia era fissa con elementi che entravano ed uscivano all'occorrenza.



I SET ESTIVI

Per un paio d'estati sono andata in riviera, dove per l'APAS scenografie dipingevo i set. Era faticosissimo lavorare sotto il sole, ma era pur sempre un'esperienza durante la quale si incontrava tanta gente di spettacolo più o meno interessante. E ne ho viste di cotte e di crude....


castrocaro

Il festival della canzone di Castrocaro terme esiste ancora ed è una delle porte per entrare a Sanremo. Questa è stata la mia prima esperienza in cui non ho fatto granchè, ma ho conosciuto i ragazzi della ditta con cui ho poi collaborato.
disco

Un disco per l'estate:  questa trasmissione non si fa più, ma si teneva sulla spiaggia di Riccione ed erano due serate di musica con i tormentoni estivi. Dietro al palco c'era un parterre di intrattenimento dove le star attendevano il loro ingresso in tavolini  come al bar, e spesso ci si attardava lì fino a notte
portami al mare

Portami al mare, fammi sognare: sosituì il disco per l'esata ma per un anno solo. Stessa formula,  e tutto quello che si vede l'ho dipinto io da sola...a mano!



ALTRE SCENOGRAFIE


discoteca ruvido
Allestimento per una festa a tema in discoteca: il tema erano le carte da gioco, quindi gli ospiti dovevano vestirsi in questo modo. L'allestimento è stato curato da me. Questo allestimento per un locale di Bologna venne ideato da una scenografa con cui collaborai all'Antoniano, che mi chiese aiuto per la realizzazione, si dovevano registrare delle serate con dei comici da mandare sulle reti private regionali.



Indietro                                                                                                                                                 Benvenuto